• Home 
  • Bandi 

INNOVAZIONE DALLA REGIONE 8 MILIONI DI EURO

I fondi sono destinati ad imprese manifatturiere, ma anche a liberi professionisti. Domande dal 5 luglio

martedì 15 giugno 2021
INNOVAZIONE DALLA REGIONE 8 MILIONI DI EURO INNOVAZIONE DALLA REGIONE 8 MILIONI DI EURO

La Giunta regionale ha approvato un nuovo bando per la concessione di agevolazioni regionali a favore di imprese manifatturiere e liberi professionisti a sostegno di progetti di innovazione.

Il provvedimento prevede uno stanziamento di 8.000.000 di euro per il sostegno alla realizzazione di progetti di “innovazione di processo” e di “innovazione dell’organizzazione” da parte di imprese di qualsiasi dimensione e di progetti di “innovazione o trasformazione digitale” da parte dei liberi professionisti, comprese le associazioni professionali e le società tra professionisti disciplinate dalla normativa nazionale vigente. I progetti finanziati avranno una durata massima di 18 mesi.

Le agevolazioni saranno concesse in forma mista di un contributo a fondo perduto e un finanziamento agevolato, in percentuali variabili in base alla tipologia di progetto finanziato e alla natura del beneficiario.

Sono ammesse alle agevolazioni le imprese di qualunque dimensione con codice ATECO principale o secondario compreso tra “10” e “33.20.09”, i liberi professionisti, le società tra professionisti e le associazioni professionali.

L’impresa al momento della presentazione della domanda, a pena di inammissibilità, deve possedere i seguenti requisiti:

  • essere regolarmente costituita, iscritta e attiva nel registro delle imprese tenuto presso la Camera di Commercio competente per territorio. A pena di inammissibilità, le società di capitali devono aver rispettato gli obblighi di pubblicazione del bilancio previsti dagli articoli 2435 e 2478 bis del Codice Civile;
  • esercitare un’attività, principale o secondaria, appartenente alla classificazione “C – Attività manifatturiere” (da codice ATECO “10” fino a codice ATECO “33.20.09”). Alla stessa attività deve anche riferirsi l’intervento finanziato con il presente bando . Al fine di verificare l’appartenenza dell’impresa richiedente a uno dei codici ISTAT ATECO 2007 ammissibili, si farà riferimento esclusivamente al codice dell’unità operativa (sede legale o unità locale) in cui si realizza l’intervento, rilevato dalla visura camerale.
  • avere almeno un’unità locale situata in Veneto, risultante dalla visura camerale, in cui saranno realizzate le attività finanziate con il presente bando

L'importo minimo di spesa è pario a 100.000 euro per le picole e medie imprese.


Gli investimenti finanziati riguardano interventi di innovazione di processo e organizzazione e devono obbligatoriamente prevedere la realizzazione di investimenti innovativi, diretti ad aumentare il livello di efficienza e/o di flessibilità nello svolgimento delle funzioni aziendali, in grado di consentire la trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa mediante l’utilizzo delle tecnologie abilitanti afferenti il piano Impresa 4.0.

La domanda di agevolazione dovrà essere presentata a Veneto Sviluppo, soggetto gestore e responsabile dei procedimenti amministrativi. Le domande potranno essere presentate: dal 5 al 12 luglio in relazione agli interventi attuati da liberi professionisti / associazioni professionali, e dal 19 al 26 luglio per quanto riguarda gli interventi attuati dalle imprese

Per maggiori informazioni visita la nostra pagina Bandi e Agevolazioni.

NEWS IMPRESE