• Home 
  • Categorie 
  • Prodotti per la persona 

BONUS BICI: DAL 3 NOVEMBRE AL VIA LE DOMANDE PER I CONSUMATORI

Il contributo può essere richiesto per gli acquisti, da parte di cittadini maggiorenni, residenti in Capoluoghi di Regione, Capoluoghi di Provincia, Comuni con oltre 50 mila abitanti

giovedì 08 ottobre 2020

 

Conto alla rovescia sul Programma sperimentale buono mobilità, che prevede il riconoscimento di contributi pari al 60% della spesa sostenuta, nel limite massimo di 500 euro e fino a esaurimento delle risorse stanziate, per gli acquisti, da parte di cittadini maggiorenni, residenti in Capoluoghi di Regione, Capoluoghi di Provincia, Comuni appartenenti a città metropolitane e Comuni con oltre 50 mila abitanti, di:
•    biciclette, anche, a pedalata assistita, 
•    veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica di cui all'art. 33-bis del decreto-legge 30 dicembre 2019, n. 162, convertito con modificazioni  dalla  legge  28 febbraio 2020, n. 8 (monopattini elettrici, segway, hoverboard, monowheel);
•    servizi  di  mobilità  condivisa   a   uso individuale esclusi quelli mediante autovetture. 

A partire dal prossimo 3 novembre i cittadini che possono accedere al beneficio, potranno registrarsi, tramite le proprie credenziali SPID, nell’applicazione web che sarà disponibile sul sito del Ministero. La registrazione avverrà in due fasi:

  1. “FASE 1” - richiedere, entro 60 giorni dalla data di operatività dell’applicazione, il rimborso spettante per le spese effettuate dal 4 maggio scorso e fino al 2 novembre, per l’acquisto dei  beni e servizi di mobilità;
  2. “FASE 2” -richiedere l’emissione di un buono per gli acquisti da effettuare, entro 30 giorni dall’emissione, presso gli esercenti accreditati, al fine di vedersi riconoscere una riduzione del prezzo d’acquisto pari all’entità del buono spettante.

Rispetto a quest’ultima funzione, gli esercenti per partecipare alla “FASE 2” del Programma, potranno accreditarsi attraverso tale applicazione a partire dal prossimo 19 ottobre.
I rivenditori ai fini della registrazione nell’applicazione web, che sarà gestita dalla società Sogei, dovranno utilizzare le credenziali Entratel – Fisco on Line. Una volta completata la procedura di registrazione, i rivenditori dovranno validare, attraverso l’applicazione, i buoni che saranno loro presentati dagli acquirenti, ai fini del riconoscimento della prevista riduzione del prezzo di acquisto.

I rivenditori accreditati saranno inseriti in un apposito elenco accessibile tramite l’applicazione e saranno tenuti ad accettare i buoni mobilità a riduzione dei prezzi dei beni e servizi venduti.
Il rimborso ai rivenditori dei buoni validati avverrà attraverso fatturazione alla società Consap, che provvederà ai pagamenti tramite bonifico bancario, entro 30 giorni dalla data di ricezione della relativa fattura. Il saldo degli importi maturati dagli esercenti a titolo di rimborso dei buoni validati potrà essere richiesto entro e non oltre il 31 marzo 2021.

Al fine di poter partecipare alla FASE 2 del Programma Sperimentale Buono Mobilità, sarà rilevante il codice ATECO di classificazione dell’attività principale degli esercenti.

Per maggiori informazioni contattare gli uffici di Confcommercio Vicenza al tel. 0444 964300.

NEWS IMPRESE