• Home 
  • Categorie 
  • Servizi 

TRASPORTO: COS'E' IL MODULO DI "ASSENZA CONDUCENTE"

In quali casi va compilato, come va conservato dall'azienda e dall'autista, il ruolo degli organi di controllo, le sanzioni per il mancato rispetto dell'obbligo

lunedì 02 marzo 2015

E’ una prescrizione in vigore già da diversi anni, ma è il caso di rammentarne le regole perché a volte possono sfuggire alcuni aspetti. Il D.Lgs 144/08, infatti,  ha introdotto l’obbligo di documentare, attraverso un apposito modulo, le assenze effettuate dal conducente nei 28 giorni antecedenti ciascuna giornata lavorativa.
Tale obbligo si applica a tutti gli autotrasportatori che effettuano:

  • trasporto su strada di merci (in conto terzi e/o in conto proprio) per mezzo di veicoli di massa massima ammissibile, compresi rimorchi o semirimorchi, superiore a 3,5 t;
  • trasporto su strada di passeggeri per mezzo di veicoli atti a trasportare più di nove persone compreso il conducente.


Nel modulo vanno registrati esclusivamente i periodi, di durata almeno giornaliera:

  • di assenza per malattia o ferie;
  • di guida di veicoli diversi da quelli soggetti ai presenti obblighi e sopra indicati;
  • in cui il conducente era assente perché in congedo o in recupero, cassa integrazione, sciopero o serrata;
  • in cui il conducente eseguiva un lavoro diverso dalla guida;
  • in cui il conducente era disponibile, in attesa di essere chiamato a condurre un veicolo.


Il  modulo, uno per ogni periodo di assenza, deve essere:

  • compilato (a macchina o con altri sistemi informatizzati) al termine di ciascun periodo in cui si è verificata un’assenza;
  • sottoscritto sia dal legale rappresentante che dal conducente;
  • consegnato al conducente alla ripresa dell'attività, il quale lo porterà con sé almeno nei 28 giorni successivi (in originale e indipendentemente dal mezzo guidato dallo stesso in tale lasso di tempo);
  • esibito ad ogni richiesta degli organi di controllo;
  • conservato presso l’impresa, in formato elettronico, per un periodo di un anno dalla scadenza del periodo a cui si riferisce.


In caso in cui il conducente non abbia con sé il modulo, o nel caso in cui questo sia incompleto o alterato, è prevista la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 143 a euro 570. Alla stessa sanzione è soggetta l’impresa che non conserva il modulo per un periodo di almeno un anno.


NEWS IMPRESE