• Home 
  • Categorie 
  • Turismo e Ristorazione 

CREDITO D’IMPOSTA PER LA DIGITALIZZAZIONE DI AGENZIE DI VIAGGIO E TOUR OPERATOR

La misura agevola il 50% degli investimenti fino a 25 mila euro

giovedì 13 gennaio 2022
CREDITO D’IMPOSTA PER LA DIGITALIZZAZIONE DI AGENZIE DI VIAGGIO E TOUR OPERATOR CREDITO D’IMPOSTA PER LA DIGITALIZZAZIONE DI AGENZIE DI VIAGGIO E TOUR OPERATOR

Ministero del Turismo e Ministero delle Finanze hanno dato attuazione alla misura prevista dal PNRR (art. 4, Dl n. 152/2021) a favore di agenzie di viaggio e tour operator che investono in sviluppo digitale (Misura M1C3, investimento 4.2.2 del Piano).Con decreto firmato il 29 dicembre 2021 i due dicasteri hanno reso note le modalità applicative per fruire dell’agevolazione.

TAX CREDIT DIGITALIZZAZIONE PER AGENZIE VIAGGIO E TOUR OPERATOR
Il credito d’imposta è diretto alle agenzie di viaggi e ai tour operator con codice ATECO 79.1, 79.11, 79.12, regolarmente iscritti al registro delle imprese.

Tali soggetti, al momento in cui presenteranno la domanda dovranno essere regolarmente iscritti al registro delle imprese e tutti i requisiti previsti per accedere alle misure dovranno essere posseduti al momento della presentazione dell’istanza e mantenuti fino a 5 anni successivi all’erogazione pena la decadenza del diritto all’agevolazione e il recupero degli incentivi erogati.

Il credito dovrà rispettare i limiti previsti dal piano temporaneo di aiuti e il regolamento “de minimis”. Non sarà cumulabile con altre agevolazioni, sovvenzioni e aiuti.

AGEVOLAZIONE E REQUISITI
Il credito d’imposta è riconoscibile fino all’50% dei costi ed entro l’importo massimo complessivo cumulato di 25.000,00 per ciascun soggetto
, sotto forma di bonus fiscale da utilizzare in compensazione oppure cedere ad altri soggetti.

Gli investimenti devono essere sostenuti nel periodo che intercorre dal 7 novembre 2021 – data di entrata in vigore del decreto legge 152/2021 – al 31 dicembre 2024.

L’attribuzione degli incentivi avverrà seguendo l’ordine cronologico di presentazione delle domande, sempre nel limite massimo di spesa autorizzata complessivamente per il periodo di validità della disposizione.

QUALI SONO GLI INVESTIMENTI AGEVOLATI

Ai beneficiari è riconosciuto un aiuto sotto forma di credito d’imposta fino al 50% delle spese sostenute dal 7 novembre 2021 al 31 dicembre 2024 per investimenti e attività di sviluppo digitale, con l’esclusione dei costi relativi all’intermediazione commerciale.

L’effettività del sostenimento delle spese sarà attestata, in base al disposto del comma 4, dal presidente del collegio sindacale o da revisore legale iscritto all’albo o da professionista iscritto all’albo dei dottori commercialisti e esperti contabili, o dei periti commerciali, o dei consulenti del lavoro, oppure dal responsabile del CAF.

COME FARE LA DOMANDA DI TAXCREDIT

Le imprese interessate potranno presentare le domande al Ministero del Turismo esclusivamente per via telematica utilizzando la piattaforma online le cui modalità di accesso verranno rese note, con comunicazione pubblica/Avviso pubblicato sul sito istituzionale del Ministero stesso, entro 60 giorni dalla pubblicazione del decreto interministeriale qui in esame.

Una volta avvenuta l’apertura della piattaforma le imprese potranno, entro 30 giorni, registrare il proprio profilo e presentare l’istanza, che dovrà riportare i dati anagrafici del soggetto richiedente, la tipologia degli interventi previsti, il costo degli interventi, l’ammontare delle spese ammissibili, il dettaglio delle singole voci di spesa e la data di inizio e conclusione degli interventi previsti. L’impresa dovrà altresì dichiarare di essere consapevole delle responsabilità penali conseguenti a dichiarazioni mendaci o esibizione di falsi documenti.

La domanda dovrà essere completata con tutta la documentazione tecnica e amministrativa che verrà indicata nella summenzionata comunicazione pubblica/Avviso del Ministero del turismo.

ELENCO DEI BENEFICIARI
L’elenco dei beneficiari verrà pubblicato dal Ministero del Turismo sul proprio sito istituzionale entro 60 giorni dalla scadenza del termine di presentazione fissato e gli incentivi verranno erogati secondo l’ordine cronologico di comunicazione della conclusione dell’intervento.

Ai soggetti che avranno superato il massimale di aiuti di Stato percepibili in base alle norme UE applicabili in materia, le agevolazioni verranno concesse nei limiti dell’importo di aiuto ancora disponibile.

L’esaurimento delle risorse disponibili in base allo stanziamento previsto verrà comunicato dal Ministero del Turismo con avviso pubblicato sul proprio sito istituzionale.

Per tutti i requisiti di partecipazione al bando si rimanda alla lettura del relativo Decreto.

NEWS IMPRESE