• Home 
  • Norme 

MEZZI PESANTI E LIMITAZIONE ALLA CIRCOLAZIONE: PUBBLICATO IL CALENDARIO 2016

Varato, dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il decreto contenente le direttive per le limitazioni della circolazione fuori dai centri abitati

martedì 12 gennaio 2016

E’ disponibile, sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il calendario 2016 e le direttive per le limitazioni della circolazione dei mezzi pesanti fuori dai centri abitati.
Tra le principali misure introdotte quest'anno si segnalano:

  • il posticipo dalle 8.00 alle 9..00 dell'inizio dei divieti di circolazione in alcuni giorni festivi e nelle domeniche nei mesi non estivi;
  • la stabilizzazione dell'esenzione dai divieti in favore dei trasporti combinati;
  • l'estensione  anche ai veicoli autorizzati a circolare in esenzione dai divieti per esigenze legate a cicli continui di produzione, della possibilità di richiedere un'unica autorizzazione di validità temporale non superiore a 4 mesi, per viaggi ripetuti;
  • l'introduzione di esenzioni dal rispetto dei divieti di circolazione validi per il trasporto delle merci pericolose comprese nella classe 1 della classifica di cui all'art. 168 del Codice della Strada, per i veicoli militari, delle forze di polizia e delle forze armate straniere.

Dal rispetto del calendario di divieti sono esentati, tra gli altri, anche se circolanti scarichi, i veicoli o complessi di veicoli che compiono un percorso per il rientro alle sedi dell'impresa intestataria degli stessi, principale o secondarie, da documentare con l'esibizione di un aggiornato certificato di iscrizione alla Camera di Commercio, purchè tali veicoli non si trovino ad una distanza superiore a 50 km dalla sede a decorrere dall'orario di inizio del divieto e non percorrano tratti autostradali.

Dal rispetto dei divieti di circolazione possono , inoltre, essere esclusi, mediante specifica autorizzazione prefettizia:

  • i veicoli adibiti al trasporto di prodotti che, sebbene non inclusi nella lista dei prodotti deperibili motivo di deroga, per loro intrinseca natura, o per fattori climatici e stagionali necessitano di un tempestivo trasferimento dai luoghi di produzione a quelli di deposito e vendita, nonché i mezzi adibiti al trasporto per l'alimentazione degli animali;
  • i veicoli adibiti al trasporto di cose per casi di assoluta e comprovata necessità ed urgenza, compresi quelli impiegati per esigenze legate a cicli continui di produzione industriale, a condizione che tali esigenze siano riferibili a situazioni eccezionali, debitamente documentate, temporalmente limitate e quantitativamente definite.

Per consultare il calendario e le modalità di circolazione, vedi il decreto cliccando su questo link.

NEWS IMPRESE