• Home 
  • Norme 

ULTERIORE STRETTA SULL'APERTURA DELLE ATTIVITA' COMMERCIALI

Emergenza Coronavirus: cosa cambia con le Ordinanze della Regione Veneto e del Ministero della Salute del 20 marzo 2020, coordinate con DPCM 11 marzo 2020.

venerdì 20 marzo 2020
ULTERIORE STRETTA DELLA REGIONE VENETO SULL'APERTU ULTERIORE STRETTA DELLA REGIONE VENETO SULL'APERTU

AGGIORNAMENTO NOTIZIA IN QUESTO LINK

 

Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia lo aveva annunciato nei giorni scorsi e alla fine è arrivata la nuova Ordinanza che impone un'ulteriore stretta sulle attività commerciali rispetto al DPCM dell'11 marzo scorso. Allo stesso tempo anche il Ministero della Salute, il 20 marzo, ha emesso una nuova ordinanza che ha effetto, in Veneto, per le solo misure più restrittive rispetto a quella regionale.

Focalizzando l'attenzione sulle attività commerciali, e coordinando le tre disposizioni, vale a dire la nuova Ordinanza regionale  20.03.2020, l'Ordinanza del Ministero della Salute del 20.03.2020 e il DPCM 11.03.2020, l'apertura delle attività   è ora così definita fino al 3 aprile:

Dal lunedì alla domenica
aperti i punti vendita dell’allegato 1 al DPCM 11 marzo 2020, salvo, con riferimento al sabato e la domenica, le seguenti restrizioni:

  • sabato, chiuse le medio/grandi strutture di vendita (da 250 mq a salire) anche dell’allegato 1, eccezione per i punti vendita di generi alimentari che, se all’interno dei centri commerciali, devono limitarsi alle vendite di generi alimentari.
  • domenica, chiusi tutti i punti vendita di generi alimentari e quelli all’interno dei centri commerciali, nonché le medie/grandi strutture di vendita delle altre tipologie dell’allegato 1.
  • domenica, aperte edicole, farmacie e parafarmacie

PUBBLICI ESERCIZI (somministrazione alimenti e bevande)

Aperti solo i Pubblici Esercizi che si trovano in aree di servizio e di rifornimento carburante lungo rete autostradale, senza limitazioni orario.

Per tutte le disposizioni è consultabile il testo dell'Orinanza pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Veneto a questo link e il testo dell'Ordinanza del Ministero della Salute scarucabikle dal link a fondo pagina.

NEWS IMPRESE