• Home 
  • Territorio 
  • Mandamenti di Vicenza 

IL COMUNE DI CREAZZO PUNTA ANCHE SUL TURISMO

Il sindaco Maresca e il vicepresidente di Confcommercio Vicenza Piccolo hanno firmato un protocollo d’intesa per promuovere e valorizzare le risorse naturali e storico culturali del paese

giovedì 05 maggio 2022
La firma del protocollo: da sinistra, nell'ordine, Serraino, Cattani, Maraschin, Maresca e Piccolo La firma del protocollo: da sinistra, nell'ordine, Serraino, Cattani, Maraschin, Maresca e Piccolo

Le ville, i sentieri, i paesaggi collinari, una rete commerciale ben strutturata e un’offerta ristorativa di primo piano, grazie ad un patrimonio gastronomico dove spicca il Broccolo Fiolaro di Creazzo, uno dei prodotti portabandiera della cucina berica, celebrato anche dai grandi chef.

Si può proprio dire che Creazzo ha tutti gli “ingredienti” per attrarre un turismo slow, fatto di visitatori locali che vogliono riscoprire quanta bellezza c’è a pochi chilometri da casa, ma anche di viaggiatori alla ricerca di luoghi a portata di mano (e qui gioca la vicinanza con il Capoluogo) dove però vivere il contatto con la natura e il legame con il territorio.

Sono questi i target al centro di una serie di azioni riassunte nel “Protocollo d’intesa per una valorizzazione della cultura e del turismo” siglato martedì 3 maggio dal sindaco Carmela Maresca e dal vicepresidente di Confcommercio Vicenza Nicola Piccolo; presenti anche Giuseppe Serraino, vicesindaco; Cinzia Maraschin, assessore all’Istruzione del Comune di Creazzo; Marta Cattani, presidente della delegazione Confcommercio di Creazzo.

Il patto va a sancire una collaborazione tra le parti che prevede alcune specifiche azioni di promozione turistica del territorio. Lo strumento attraverso cui queste si realizzano è principalmente il web: una serie di informazioni relative alle risorse naturali e storico culturali del territorio comunale saranno inserite nel portale EasyVi.it promosso e gestito da Confcommercio Vicenza), in modo che con facilità ogni visitatore possa scoprire il territorio.

“Sono orgogliosa di questo momento perché con la firma del protocollo Creazzo volta pagina e punta anche sul turismo – ha affermato Carmela Maresca sindaco di Creazzo – Il nostro paese è ricco di attrazioni sia dal punto di vista naturalistico, con la meravigliosa collina, che dal punto di vista storico. Inoltre può contare anche su una pista ciclabile che già ci collega a Sovizzo, mentre sono in corso i lavori verso Carpaneda per arrivare a Vicenza. Ringrazio dunque Confcommercio per questo accordo importante, con il quale possiamo esprimere le nostre potenzialità turistiche”.

Soddisfazione anche da parte di Nicola Piccolo, vicepresidente di Confcommercio Vicenza: “Creazzo entra a far parte di un circuito che tramite il sito Internet Easyvi mette in risalto tutto ciò che c’è da fare non solo a Vicenza e nel resto della provincia, a cominciare dai comuni più a ridosso del Capoluogo. La comunicazione univoca attraverso il web porta certamente vantaggio per tutti e la sinergia con le amministrazioni ha ricadute positive sui cittadini ma anche sulle imprese di questo territorio”.

Proprio sul concetto di “fare rete” si è soffermato il vicesindaco Giuseppe Serraino, per il quale “sviluppare il settore turistico sul nostro territorio richiede sinergia con il Capoluogo e con il resto dell’hinterland. In tal senso, ci stiamo già interfacciando con altri comuni per lavorare assieme sulle progettualità legate al Pnrr e l’intento è di migliore le infrastrutture, perché anche questo è essenziale per essere attrattivi”.

Di grande opportunità per Creazzo ha parlato l’assessore Cinzia Maraschin, che ha spiegato come attorno al progetto di implementazione dei contenuti su Creazzo presenti in Easyvi sono state coinvolte scuole e associazioni culturali. Le prime “partecipano ad un progetto di ricerca sulle attrazioni ambientali, storiche e culturali di interesse da inserire nel sito”, mentre alcune associazioni sportive, da ciclismo alla mountain bike fino ai camminatori “sono impegnate sul fronte della migliore descrizione di tutti gli itinerari in colina e pianura”.

Infine per la locale presidente di delegazione Confcommercio, Marta Cattani, “il Protocollo porterà benefici anche ai negozi e ai pubblici esercizi del paese grazie all’incentivazione dei flussi turistici. Sta a noi ora, come imprenditori, avere la fantasia e la voglia di sfruttare questo portale per costruire iniziative in grado di attirare visitatori”.

Andando nello specifico del Protocollo siglato, sono quattro le azioni inserite, tutte mirate a incrementare l’appeal turistico di Creazzo. Con “Alla scoperta delle ricchezze storico-culturali”, si offrirà ai visitatori, collegandosi al portale EasyVi,  una “mappatura” on line dei percorsi turistici, dei siti storico-culturali e dei monumenti, ma anche in prospettiva, delle attività commerciali, di ristorazione e dell’ospitalità disponibili sul territorio. Tra  i siti storico-culturali di cui si potranno avere informazioni collegandosi al sito, solo per citarne alcuni,Villa Suppiej, Villa Scola Camerini detta “Il Castello”, Villa Valmarana – Scola Camerini – De Toni detta “La Caserma”, Villa Garzadori – Fochesato, Villa Monti, Villa Legrenzi detta “Villa del Sole”.

Un’altra azione prevista dal Protocollo si intitola “I percorsi ciclopedonali” e intende valorizzare queste vie che solcano il territorio di pianura e collinare, anche attraverso l’illustrazione della flora e della fauna selvatiche presenti, per orientare cittadini e turisti a scoprire le bellezze naturali, ma anche i luoghi della ristorazione.

Con “Creazzo nel web”, ci si focalizzerà in particolare sulla comunicazione, sempre nel sito EasyVi, delle principali notizie ed informazioni di “pronto uso” quali ad esempio quelle riguardanti i percorsi turistici, gli eventi, le iniziative proposte da ristoranti, attività commerciali e dall'Amministrazione Comunale.

Infine, il progetto “Segnaletica” mira a integrare il sistema di indicazione presente nei siti naturali, nei percorsi naturalistici e nei luoghi legati alla tradizione locale, con un QR code che porterà i turisti direttamente sul sito EasyVi, dove potranno trovare tutte le informazioni utili sul territorio, citazioni o letture, nomenclatura di flora e fauna.

Qui sotto il servizio sulla firma del protocollo andato in onda nella nostra rubrica televisiva Confcommercio Notizie

NEWS IMPRESE