• Home 
  • Territorio 
  • Mandamento di Valdagno 

CASTELGOMBERTO E CORNEDO PUNTANO ANCHE SUL TURISMO

Le due amministrazioni comunali hanno stretto con Confcommercio Vicenza un’intesa per lo sviluppo turistico del territorio

.

mercoledì 10 novembre 2021
CASTELGOMBERTO E CORNEDO PUNTANO ANCHE SUL TURISMO CASTELGOMBERTO E CORNEDO PUNTANO ANCHE SUL TURISMO

Ville, parchi, chiese, importanti testimonianze archeologiche e zone ambientali uniche. Nella Valle dell’Agno sono molte le ricchezze che meritano di essere conosciute e due dei territori più interessanti, in questo senso, sono quelli dei comuni di Cornedo e di Castelgomberto. Aree ideali per i così detti “turisti di prossimità”, ovvero le persone che amano scoprire quanta bellezza c’è a pochi chilometri da casa, ma anche per i visitatori che arrivano da più lontano e si spostano in provincia per conoscerne i tanti luoghi interessanti che il Vicentino offre.

Da qui la decisione delle Amministrazioni Comunali di Cornedo e di Castelgomberto di aderire al “Protocollo d’Intesa per una valorizzazione della cultura e del turismo” proposto dalla Confcommercio provinciale di Vicenza, associazione che rappresenta il settore del commercio, turismo e servizi.
L’obiettivo è quello di aprirsi ancor più al turismo, che può rappresentare, come evidenzia l’accordo “un'opportunità per creare nuova ricchezza e cultura del bello valorizzando e promuovendo le risorse naturali e storico-culturali”.
L’intesa è stata siglata ufficialmente nelle scorse settimane, prima con la firma a Cornedo, da parte del sindaco Francesco Lanaro e poi  nella sede municipale di Castelgomberto con il sindaco Davide Dorantani. A rappresentare Confcommercio, Fiorenzo De Franceschi, presidente del Mandamento di Valdagno.

“Questo patto – spiega il presidente De Franceschi - va a sancire una collaborazione tra le parti che prevede alcune specifiche azioni di promozione turistica del territorio. Lo strumento attraverso cui queste si realizzano è principalmente il web, perchè molte informazioni relative alle risorse naturali e storico culturali del comune saranno inserite nel portale EasyVi.it, il principale sito di promozione turistica del Vicentino, promosso e gestito da Confcommercio Vicenza, dove con facilità ogni visitatore potrà scoprire il territorio. Cornedo e Castelgomberto saranno in rete con altri comuni della Valle dell’Agno coinvolti in questa iniziativa, permettendo così di valorizzare l’intero territorio e di collegare l’offerta turistica locale con tante altre pregevoli zone del Vicentino”.
Fare squadra in questo momento storico è la cosa migliore per il territorio, per i cittadini e per le nostre imprese – afferma Francesco Lanaro, sindaco di Cornedo -. E fare squadra con Confcommercio è un modo vincente per ripartire tutti assieme”. A Castelgomberto, invece, l’assessore al Marketing territoriale Davide Schiavo ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di sottoscrivere questo protocollo. Dopo la creazione del Distretto del Commercio diamo un altro segnale importante per rilanciare la promozione turistica del nostro territorio”. Per il sindaco di Castelgomberto Davide Dorantani, il Protocollo “consentirà alle nostre attività di essere promosse dentro e fuori il nostro territorio. Abbiamo voluto aderirvi perché molte eccellenze di Castelgomberto devono poter avere una visibilità adeguata. Il mio auspicio è che ora aderiscano all’iniziativa più attività economiche possibili, ma sono sicuro che ancora una volta le nostre imprese non si tireranno indietro”.

Quattro le azioni inserite nel protocollo, tutte mirate a incrementare l’appeal turistico e a far conoscere l’offerta del comune. Con “Alla scoperta delle ricchezze storico-culturali”, si offrirà ai visitatori, collegandosi al portale EasyVi,  una “mappatura” on line dei percorsi turistici, dei siti storico-culturali e dei monumenti, ma anche in prospettiva, delle attività commerciali, di ristorazione e dell’ospitalità disponibili sul territorio. Tra i siti storico-culturali di Cornedo, che verranno inseriti a breve nel sito, ciascuno con la propria scheda, Villa Trissino, Palazzo e Parco Pretto,Villa Gonzati-Ghellini-Mozzi, le chiese di S. Giovanni Battista e di S. Sebastiano, il sito archeologico “Omo della Roccia” in località Muzzolon e altre chiese delle frazioni. A Castelgomberto, invece, Villa Piovene-Da Porto-Da Schio, Villa Trissino Trettenero, alcuni parchi e giardini storici come quello della Rimembranza, ma anche le particolarità del centro storico e di alcune contrade come Monteschiavi, Fortuna e Vallorona. Un tuffo nella preistoria saranno le schede dedicate all’insediamento dell’età del bronzo nel sito di Monte Castello e alle sepolture longobarde nei pressi delle Scuole Medie. E poi tanta natura, come il sito “Le Poscole”, i paesaggi della strada del vino Lessini Durello e le aree della roggia dei Molini, del fiume Retrone e Rio Onte.
Un’altra azione prevista dal Protocollo si intitola “I sentieri” e intende valorizzare queste vie che percorrono il territorio dei due Comuni anche attraverso l’illustrazione della flora e della fauna selvatiche presenti, per orientare cittadini e turisti a scoprire le bellezze naturali.
Con il progetto “web”, ci si focalizzerà in particolare sulla comunicazione, sempre nel sito EasyVi, dei principali eventi, nonché le eventuali iniziative promosse da negozi e ristoranti (ad esempio serate a tema). Infine, il progetto “Segnaletica” mira a integrare il sistema di indicazione dei siti storico-culturali dei due Comuni con un QR code che porterà i turisti direttamente sul sito EasyVi, dove potranno trovare tutte le informazioni utili sul territorio.


Le immagini della firma dei Protocolli d'intesa a Cornedo (sopra) e a Castelgomberto (sotto).

NEWS IMPRESE