• Home 
  • Territorio 
  • Mandamento di Valdagno 

FIVA CONFCOMMERCIO: “BENE LA DECISIONE SUL MERCATO DI RECOARO TERME"

L’Ordinanza del Comune consente lo svolgimento in tutta sicurezza del mercato. Il presidente provinciale Martino Forte: “Un importante segnale di attenzione alle nostre attività”

mercoledì 02 dicembre 2020
Martino Forte, presidente provinciale di Fiva-Confcommercio Martino Forte, presidente provinciale di Fiva-Confcommercio

Recoaro Terme decide di mantenere i consueti banchi degli ambulanti che il giovedì “popolano” piazza Duca d’Aosta. La decisione emerge dall’ultima ordinanza emessa dal Comune, che pur introducendo ulteriori specifiche restrizioni per far fronte alla situazione sanitaria in atto, non prevede la sospensione di questo importante servizio garantito ai cittadini.

Con lungimiranza, infatti, l’Amministrazione Recoarese aveva già nei giorni scorsi adottato un apposito piano. In pratica, per essere svolto, il mercato è stato perimetrato, con un varco di accesso in entrata e in uscita, dotato di personale di sorveglianza che verifica il rispetto del distanziamento sociale, e il controllo dell’accesso all’area di vendita. Quindi, le stesse regole che vigevano ad aprile per i mercati, prima della fine del lockdown.  

“Ringrazio l’Amministrazione Comunale e in particolare il sindaco Armando Cunegato, con cui c’è stato sempre un costante dialogo,  per questa decisione che garantisce ai nostri operatori di poter continuare la loro attività – afferma Martino Forte, presidente provinciale di Fiva-Confcommercio, la Federazione degli operatori su aree pubbliche –. È stato così evitato un grave danno per i consumatori e per gli operatori del mercato, già in piena crisi pandemia. I nostri ambulanti non ricevono alcun ristoro per eventuali chiusure decise dai Comuni, e dunque non possono rischiare di trovarsi senza lavoro e senza sostegni. Allo stesso tempo non c’è ragione di chiudere i mercati, perché Recoaro Terme, così come Vicenza e tanti altri centri della provincia, dimostrano che possono essere svolti in tutta sicurezza, sia perché si tengono all’aperto, sia per i rigidi protocolli imposti”

Il presidente Martino Forte sottolinea poi la funzione di queste attività, che per struttura distributiva e numeri hanno da sempre un ruolo importante nel dettaglio e svolgono almeno due funzioni storicamente riconosciute: “Quella di dare la possibilità di fare acquisti in quelle aree dove il servizio commerciale è più carente – conclude il rappresentante di Fiva-Confcommercio - e quella di essere un servizio apprezzato da un’ampia fascia di consumatori, non necessariamente la più debole, ma quella che cerca prezzi convenienti e un’ampia varietà di merceologie in un’unica area”.

 

NEWS IMPRESE