CONFCOMMERCIO online
L'INDENNITÀ DI 600 EURO PER GLI AUTONOMI, ALCUNE N
L'INDENNITÀ DI 600 EURO PER GLI AUTONOMI, ALCUNE N
venerdì 27 marzo 2020

L'INDENNITÀ DI 600 EURO PER GLI AUTONOMI

Come funziona il Bonus garantito dall'Inps e le modalità per fare domanda. L'agevolazione riguarda gli iscritti all'Istituto, compresi gli agenti di commercio

Le domande per usufruire della prestazione "indennità 600 euro" vanno presentate a partire dal primo aprile 2020 per via telematia, dunque sul sito dell'Istituto (per i professionisti iscritti ad altre casse private, invece, va presentata alla propria cassa vedi articolo). Ii servizi online saranno disponibili dalle ore 8.00 alle 16.00 per Patronati e Intermediari e dalle ore 16.00 per i cittadini

Possono presentare direttamente domanda tutti coloro che  hanno già una credenziale attiva, dunque  prima di tutto va verificato di essere già in possesso delle seguenti credenziali:

  • PIN dispositivo rilasciato dall’Inps;
  • SPID di livello 2 o superiore;
  • Carta di Identità Elettronica 3.0 (CIE);
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Per chi non ha già alcune credenziali per accedere ai servizi telematici dell'Inps e in generale della Pubblica Amministrazione, con Messaggio dell’Istituto (n. 1381 del 26 marzo), è stata comunicata l’attivazione di una procedura  semplificata per l’accesso ai servizi web e per l’attribuzione dei PIN che permetterà a ciascun utente di presentare domanda.

HAI GIA' LA CREDENZIALI? CLICCA QUI PER PRESENTARE LA DOMANDA

NON HAI LA CREDENZIALI? CLICCA QUI PER OTTENERE IL PIN

 

QUALI SONO LE INDENNITÀ

  • Indennità professionisti e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa;
  • Indennità lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’AGO.

 

A CHI SPETTA L’INDENNITÀ

Ai fini dell'accesso all’indennità per gli autonomi, i lavoratori interessati non devono essere titolari di pensione e non devono avere altre forme di previdenza obbligatoria.

Queste le principali categorie interessate dall'agevolazione:

Indennità lavoratori autonomi

Possono accedere i lavoratori iscritti alle seguenti gestioni:

  • Commercianti (compresi  i soci di società di persone o di capitali e gli Agenti e rappresentanti di commercio)
  • Artigiani
  • Coltivatori diretti, coloni e mezzadri

Indennità liberi professionisti e collaboratori coordinati e continuativi

A tale indennità possono accedere:

  • Liberi professionisti con partita IVA attiva alla data del 23 febbraio 2020 compresi i partecipanti agli studi associati o società semplici con attività di lavoro autonomo di cui all’articolo 53, comma 1, del T.U.I.R., iscritti alla Gestione separata dell’INPS;
  • Collaboratori coordinati e continuativi con rapporto attivo alla predetta data del 23 febbraio 2020 e iscritti alla Gestione separata dell'INPS.

Il MEF ha chiarito che chi è iscritto ad altra cassa di previdenza obbligatoria è escluso dalla platea dei destinatari dell’articolo 28 del DL Cura Italia, che prevede tale indennità per il mese di marzo, potendo tuttavia beneficiare del Fondo per il reddito di ultima istanza di cui all’articolo 44 Dl Cura Italia volto a garantire il riconoscimento di una indennità di 600 euro a testa. Ne parliamo in questo articolo VAI ALLA PAGINA DEDICATA.

COME FARE DOMANDA

Per via telematica sul sito dell'Inps.

Confcommercio Vicenza garantisce supporto agli imprenditori attraverso il proprio patronato 50&Più Enasco, operativo nella sede provinciale e in quelle territoriali dell’Associazione (tel. 0444 964300, ascom@ascom.vi.it).

 



Condividi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico
BANDO
BANDO
BANDO
NEWS IMPRESENEWS IMPRESE
Vedi tutte >
CERCHI UN RISTORANTE?

Bar - Pizzerie - Locali da ballo

CERCHI UN HOTEL?